Download Musicofilia: racconti sulla musica e il cervello by Oliver Sacks PDF

By Oliver Sacks

Show description

Read or Download Musicofilia: racconti sulla musica e il cervello PDF

Best italian books

Extra info for Musicofilia: racconti sulla musica e il cervello

Sample text

La scissione nel Partito socialista e quella me­ no importante nel Partito repubblicano, nel 1963 e 1964, furono seguite da un tentativo di unificazione tra socialisti e socialde­ mocratici e dall’idea di costituire un partito unificato del lavoro da parte dell’ala moderata del Pei. Dopo anni in cui aveva igno­ rato questo tema, la classe politica cominciò a parlare di riforme regionali, un tema che si riteneva fosse particolarmente sentito nel Mezzogiorno. La riforma delle relazioni industriali era un altro tema posto all’attenzione dei partiti o degli esperti di rela­ zioni industriali ad essi vicini.

Ma quando la politica di coalizione venne estesa al Psi, divenne molto più rischiosa, non solo per via della natura instabile di questo partito, ma per due altre ragioni più fondamentali: innanzitutto estendere la coalizione a un partito pros­ simo al 15 per cento dei voti poneva nuovi fardelli sulle riserve di clientelismo disponibili; in secondo luogo la coalizione di cen­ 38 tro-sinistra inseriva all’interno del governo nuove divisioni ideo­ logiche sfruttabili da chi ne era rimasto fuori. La politica di coalizione e il clientelismo Quando una coalizione si allarga diventa più difficile da ge­ stire, come fu reso evidente dal maggiore tempo necessario a ri­ solvere le crisi di governo e dai sempre crescenti ritardi nell’e­ spletamento delle mansioni governative durante gli anni Ses­ santa.

La tab. 1 mostra alcuni elementi che si riveleranno impor­ tanti nei capitoli successivi. Innanzitutto, guardando la riga vi­ cino al totale, vediamo che la percentuale delle proteste in cui non furono presenti organizzazioni ebbe un picco agli inizi del ciclo, nel 1967-69, anni in cui coincisero la rivolta studentesca e operaia. In secondo luogo, guardando la prima riga, vediamo che la partecipazione in percentuale dei sindacati — elevata agli inizi — decrebbe rapidamente alla fine degli anni Sessanta e non tornò mai al livello del 19665.

Download PDF sample

Rated 4.46 of 5 – based on 46 votes