Download Aligi Sassu by Campus Simona PDF

By Campus Simona

Альбом живописи сардинского художника, мастера цвета Алиджи Сассу (1912-2000). Aligi Sassu è il colore. Della Sardegna, del mondo, dellanima. È il rosso. È il giallo della canicola bruciante sui fichi dIndia nel Sulcis e della luce confusa tra i corpi dei partigiani morti ammazzati. È il verde sulla bandiera dei Saraceni conquistatori e di un cavallo immaginato. È il bianco della schiuma del mare e degli abiti femminili nei caffè parigini. È il nero dentro le miniere e della notte sopra Chicago. Allora il nero diventa una voce che canta il blues, catartico come loceano e come il cielo di Spagna e di Sardegna. Il quantity si caratterizza in line with lapparato biografico completo e in step with un corredo di immagini accompagnato da un testo esplicativo particolarmente puntuale e tuttavia di semplice comprensione. Le schede delle opere sono, infatti, discorsive e percorrono l. a. vita dellartista inserendolo nel contesto storico e culturale del periodo. l. a. monografia è dedicata advert Aligi Sassu, uno dei più rappresentativi artisti contemporanei in Italia. Nato a Milano da famiglia sarda, Sassu (1912-2000) frequenta sin da giovane gli artisti milanesi e italiani legandosi in particolare ai Futuristi. I viaggi attraverso le più importanti capitali dellarte, le amicizie, los angeles passione politica con lopposizione al fascismo influenzano profondamente l. a. sua produzione artistica dove distinctiveness è anche linflusso della Sardegna con i suoi simboli e i suoi colori accesi. Dal 1950 torna più volte nellisola: a questo periodo si riconducono gli affreschi delle miniere di Iglesias, oltre a pitture e mosaici realizzati su palazzi e chiese di Thiesi, Sassari, Ozieri, Cagliari.

Show description

Read Online or Download Aligi Sassu PDF

Similar italian_1 books

Extra resources for Aligi Sassu

Example text

71) – esposto 64 69 nella sala dedicata alla Sardegna alla Triennale di Milano del 1941 – mentre Sortita dei cavalieri veneti a Famagosta (fig. 72) riverbera di accensioni cromatiche memori del Cinquecento veneziano. «… i cavalli verdi mi erano dentro da bambino, dalle leggende sarde, dei Musulmani, dei Mori, che arrivavano in Sardegna inalberando le bandiere verdi del profeta …». Cavaliere occidentale (fig. 73), dipinto nel 1948, è forse il quadro dell’artista più affascinante, certo il più plastico, quello senza il quale non si spiegherebbe il Sassu scultore, l’emblema della sua personalità artistica indivisibile: pittura scolpita e scultura dipinta.

Aligi Sassu. L’opera ceramica, a cura di G. C. Bojani, Cesena, Il Vicolo, 2000. Il più completo volume monografico: A. Negri, Aligi Sassu, Nuoro, Ilisso, 1995. A. Negri, Aligi Sassu, CD-ROM, Nuoro, Ilisso, 1999.

123 1977-80 Al Centro Rizzoli di Milano è ordinata una mostra del periodo futurista: per l’occasione Vanni Scheiwiller pubblica il volume Sassu futurista a cura di Luciano De Maria. Espone a Rotterdam in una mostra sul tema della bicicletta. Lavora ad un ritratto di Antonio Gramsci. In Sardegna dipinge un piccolo murale a San Sperate; riceve la cittadinanza onoraria di Nuoro. Espone a Toronto alla Madison Gallery, dove tiene anche una serie di conferenze sull’arte italiana. In compagnia di un giornalista e di un fotografo compie, nel 1978, un viaggio a Cuba, traendone ispirazione per una serie di pastelli e dipinti.

Download PDF sample

Rated 4.68 of 5 – based on 8 votes